Skip to content

Cart

Your cart is empty

Article: EVOLUTION IN AD ITALIA MAGAZINE

EVOLUTION IN AD ITALIA MAGAZINE

EVOLUTION IN AD ITALIA MAGAZINE

Evolution was featured in AD Italia magazine. Thank you @ad_italia for the awesome article! 

ISTANTANEE NATURALI

La textile designer AMANDA DU PLESSIS realizza tessuti impreziositi floreali impresse sulla stoffa dai raggi del sole.

Dalla moda. Amanda du Plessis con alcune delle piante che utilizzerà per le composiziani floreali da riprodurre sulla stoffa. Dopo aver studiato fashion design, dapprima ha lavorato come buyer nel mondo della moda, lanciando vari brand sudafricani, PAGINA PRECEDENTE: per creare i tessuti Botanical Blueprint di Evolution Product, è stato messo a punto un procedimento simile alla cianografia.

Ci sona circa dieci secondi per disporre le piante prima che il sole inizi a stampare¬Ľ, spiega la textile designer sudafricana Amanda du Plessis, fondatrice di Evolution Product. Quando realizza le sue stoffe dai nomi evocativi, come Botanical Blueprint e Silverprint Silhouette, parte dai filati tessuti localmente, immersi in prodotti chimici sensibili alla luce, e poi distesi al sole. Compone con cura piante ed erbe autoctone raccolte nella riserva naturale di Melville Koppies, a Johannesburg, e quindi le trasferisce rapidamente sul tessuto,¬†¬ęUna volta che sono sul panno, le piante non possono essere spostate, perch√© il processo di stampa inizia immediatamente¬Ľ, spiega. Non appena le sostanze chimiche reagiscono alla luce, il sole stampa le sagome sulle stoffe. Quando i sali chimici vengono risciacquati i motivi si definiscono chiaramente.¬†¬ęIl processo reinventa essenzialmente le vecchie tecniche di fotografia, ma su tessuto¬Ľ, spiega Amanda. Sono¬†pi√Ļ simili a stampe a contatto che ai successivi metodi di stampa che consentivano la duplicazione.¬†¬ęOgni singolo pezzo √® unico, diverso da tutti gli altri¬Ľ. Amanda inizi√≤ a sviluppare l'idea di questa tecnica quando vide per la prima volta le stampe botaniche di Thomas Blagrave, negli archivi del South African National¬†Biodiversity Institute (Sanbi).

Residenza artistica. SOPRA: un ambiente della casa di Amanda du Plessis a Johannesburg, dove sono presenti molti tessuti decorati con techniche naturali. PAGINA PRECEDENTE, IN BASSO: lo studio in cui si elaborano le nouve linee del brand Evolution Product¬†√® un estensione della casa di Amanda. PAGINA PRECEDENTE, IN ALTO: il soggiorno della casa e una selezione di cuscini delle collezioni¬†pi√Ļ recenti di Evolution Product.

PASSO DOPO PASSO

Nei tessuti di Amanda du Plessis sono i RAGGI DE SOLE lo strumento principe per realizzare originali stoffe con sagome di fiori e piante.

1. La prima fase è sempre quella della ricerca delle piante. Amanda du Plessis trova gran parte degli esemplari che utilizza per le sue composizioni nella riserva naturale di Melville Koppies, in Sudafrica.

2. Su un tessuto precedentemente trattato con prodotti chimici sensibili alla luce  del sol, vengono disposte le piante, secondo il disegno chimici, la luce solare stampa sul tessuto, facendo si che rimangano impresse le silhouette delle piante che formano la composizione.

3. Segue la delicata fase del risciacquo dei sali chimici. In questo momento del processo, cominciano a definirsi i disegni sul tessuto.

4. Una volta che i sali chimici di cui erano impregnati i tessuti sono stati rimossi, si procede con una pulizia capillare, facendo attenzione che non rimanga alcun residuo.

5. Terminate le varie operazioni, il tessuto viene lasciato ad asciugare all'aria aperta. Il disegno delle piante si e impresso in modo indelebile sulla stoffa con un procedimento assolutamente naturale, compiuto grazie alle luce solare.

Ispirazioni. IN ALTO: Amanda du Plessis, accompagnata dai suoi due cani, Jack-Jack e Bella, cerca piante per i suoi tessuti nella riserva di Melville Koppies.

¬†¬ęThomas Blagrave era un tenente collonnello in pensione dell'esereito britannico e nell'800 realizz√≤ incredibili fotogrammi do felci¬Ľ, spiega Amanda, che aveva gi√† collaborato con il Sanbi, trovando inedite modalit√† per riprodurre l'affascinante storia botanica presente nei loro archivi. Quando riportarono alla luce un volume rilegato in pelle bianca del lavoro di Blagrave che non era stato consultato per decenni, gli archivisti contattarono immediatamente Amanda. Blagrave aveva escogitato una forma di fotografia a contatto precoce.¬†¬ęImmergeva la carte nell'uovo bianco e succo di limone, lasciando una sorta di smalto su di essa¬Ľ, dice Amanda.¬†¬ęPoi metteva le felci direttamente su di esso e le esponeva al sole, creando una reazione¬Ľ. Dal conto suo, Amanda inizi√≤ a manipolare digitalmente i colori e a stampare alcune delle sue immagini su tessuto, dando vita a splendidi motivi di piante.¬†¬ęBlagrave ei ha ispirato a vedere come realizzava le sue stampe, e non solo come si presentavano¬Ľ, aggiunge. Dopo aver studiato l'idea¬†‚Äď spesso mesi o addirittura anni di ricerca precedono ognuna delle gamme di tessuti¬†‚Äď Amanda¬†inizi√≤ a lavorare con uno studio fotografico specializzato in tecniche desuete di stampa fotografica, lo stesso metodo utilizzato nella fotografia antica e che gli architetti utilizzavano fino al secolo scorso per duplicare i disegni. Tra l'altro, c'√® anche una relazione tra questa tecnica e la storia locale. ¬ęTale procedimento fu sviluppato nel 1839 da John Herschel, astronomo, scienziato e botanico britannico¬Ľ. Recatosi in Sudafrica nel 1833, durante la sua permanenza, realizz√≤¬†pi√Ļ di cento disengi botanici.¬†

Queste le ispirazioni. Dopo varie sperimentazioni, prese l'avvio il progetto di Botanical Blueprint di Amanda du Plessis. Inizialmente si poteva stampare solo in blu, ma Amanda voleva ampliare lo spettro cromatico, così sperimentò altri processi fotografici, usando argento e sali di ferro. Nacque così Silverprint Silhouette. Negli anni la designer ha allargato la gamma di tecniche: oltre alle stampe ottenute grazie alla luce solare, si cinmenta con i ricami e con vari methodi di tintura. E fortunate scoperte continuano a premiare la sua passione per le ricerche negli archivi.

Read more

LE GRANGE INTERIORS - FAR FROM THE MADDENING CROWDS

LE GRANGE INTERIORS - FAR FROM THE MADDENING CROWDS

Thank you to Le Grange Interiors for including our cushions in this incredible project! Our cushions are having way more fun than us, sitting on the most beautiful bed in in this stunning Ibiza ho...

Read more
WHAT WOMEN CREATE - INSPIRATION FOR YOUR IMAGINATION

WHAT WOMEN CREATE - INSPIRATION FOR YOUR IMAGINATION

Amanda du Plessis, founder of Evolution Product, explores South Africa's unique botanical history through her hand-dyed fabrics and delicate sunprint designs.

Read more